English version

Imprenditori, il web è la risposta che cercavate!

Il web è ancora sottostimato. Gli imprenditori italiani pensano all'ecommerce solo come ultima spiaggia di salvezza.

Imprenditori e web Imprese in stato di fallimento, negozi con saracinesche abbassate per sempre, manager sull'orlo del suicidio. A tutto ciò spesso si aggiunge anche il terrorismo psicologico dei media che diffondono molte notizie negative e solo qualche news positiva, quasi sempre legata al mondo del web, delle App e del mobile: «Facebook-miliardario: Mark Zuckerberg tra i venti più ricchi degli Stati Uniti», «Groupon: un nuovo successo miliardario», «Da Conversano al vertice del web, "Un'idea venduta per 30 milioni"» e ancora «Yahoo! compra per 50 milioni un'app per iPhone creata da 17enne».

I messaggi hanno sempre le stesse keyword: fortuna, genio e ricchezza. E così molti si ingegnano pensando erroneamente che con un sito web, uno sforzo minimo e un budget ridotto si possa fare fortuna e... diventare ricchi! Per altri ancora il web resta una chimera, uno strumento d'élite, inadatto alla propria azienda o alla propria professione. Ma allora qual è la verità? È facile fare affari con Internet oggi?

La risposta, come sempre, sta nel mezzo: non è così semplice ma neanche impossibile. Sfatiamo prima di tutto un mito: con Internet non si diventa ricchi così facilmente e soprattutto si può fare del vero business solo avendo un budget valido (in casi sporadici basta un po' di ingegno, molta fortuna e delle competenze tecniche). Se desiderate vendere online seriamente, dimenticatevi siti web da pochi Euro, hosting gratuiti e social media manager improvvisati. Quante volte ho dovuto distruggere i sogni di imprenditori e professionisti convinti di poter fare affari semplicemente aprendo un blog o realizzando un sito web pieno di contenuti rubati da altri. Credo che il dovere - etico e morale - di un consulente sia quello di essere sempre sinceri, schietti e realisti, senza vendere fumo e speranze a chi si avvicina per la prima volta al meraviglioso mondo informatico.

La Rete riserva ancora grosse opportunità agli imprenditori italiani. Sappiate che solo il 29% delle aziende italiane possiede un sito di e-commerce, secondo una recente ricerca condotta da Business International. Con Internet si possono testare e scoprire mercati alternativi, farsi trovare da nuovi clienti realmente interessati, sperimentare nuovi prodotti o "semplicemente" smaltire la merce in magazzino. Basta avere un'idea chiara, degli obiettivi da raggiungere, pianificare una strategia di web marketing e investire il budget necessario per un percorso sano e duraturo.

Studiare le big come Amazon, Apple e Yoox è doveroso ma è altrettanto importante confrontarsi con realtà più vicine alla propria dimensione aziendale. E dunque piccoli casi di successo diventano fonte di ispirazione per altri imprenditori, proprio come è accaduto ad un'azienda pugliese di giardinaggi] che con un sito di e-commerce ben progettato ha raddoppiato il proprio fatturato annuo in soli 12 mesi ottenendo risultati importanti ordine dopo ordine, cliente dopo cliente. L'azienda ha scoperto che su Internet le persone sono più corrette, più fiduciose, meno diffidenti del mondo off-line e soprattutto più propense all'acquisto, nonostante la recente crisi.

Tenete sempre bene in mente che la buona riuscita del progetto dipenderà specialmente dalla squadra (imprenditore+web agency) e non solo dagli strumenti scelti. È vero, un sito web potrà fare la differenza sulla concorrenza, potrà aumentare i profitti e accelerare i tempi di crescita ma i risultati arriveranno solo se ci saranno anche degli esperti che coordinano tutto il processo di commercio elettronico: avere una Ferrari non significa assicurarsi il primo posto in un Gran Premio di Formula 1, serve anche un ottimo pilota in grado di guidarla!

Per gli imprenditori in difficoltà: provate ad avvicinarvi al web, a sporcarvi le mani e a capire cos'è e come sfruttare questa benedetta coda lunga di Anderson, tanto "vecchia" ma sempre così attuale. L'avete già fatto senza successo? Riprovate, cambiate squadra, modulo o strategia. " Ogni fallimento è semplicemente un'opportunità per diventare più intelligente", diceva Henry Ford. Per gli altri: siate lungimiranti, investite sul web prima che sia troppo tardi o prima che un vostro concorrente lo faccia al posto vostro, rubandovi ulteriori quote di mercato nella Rete. Il web è la risposta che cercavate!



@darutigliano

Questa pagina è stata aperta 7642 volte.

Daniele Rutigliano

Amministratore della web agency Aproweb. Autore dei libri "E-commerce vincente" e "Magento" per Hoepli. È docente presso la School of Management dell'Università LUM e conta più di 500 ore di formazione in aula.
E-mail: rutigliano@aproweb.it
Segui Daniele Rutigliano su: Facebook | Twitter | Linkedin | Google+

↓ Richiedi informazioni ↓

Codice sicurezza:

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali (D. Lgs. 196/03)

Web agency certificata

Amazon Pay Partner agenzia
Agenzia certificata Shopware
Agenzia Partner PayPal
Compatibilità Windows 10

Organizzatori ufficiali

Webecom: evento ecommerce nel sud Italia

Associata

Business Partner Netcomm
Agenzia Accreditata SonoSicuro AICEL
Associato Confindustria Bari e BAT

Canali social ufficiali